NUOVO SCANNER ISPEZIONE VETRI PER RILEVAMENTO DIFETTI

Glass Inspector:
l’ausilio della tecnologia per il controllo qualità

Il controllo qualità del vetro camera diventa ancora più preciso grazie alla sinergia tra uomo e tecnologia. Si chiama Glass Inspector il nuova macchina entrato in funzione dalla fine del 2019 in Brombal.
Mentre prima l’intero processo di controllo era affidato agli occhi vigili di un operatore, ora grazie all’acquisto di questo scanner ispezione vetri per il rilevamento di difetti, alla valutazione attenta dell’uomo si aggiunge l’ausilio di un innovativo sistema.
Il vetro camera entra nel Glass Inspector che, dopo averlo lavato e asciugato, procede ad una scansione, attraverso un sistema di fotocamere ad alta risoluzione che intercettano e identificano ogni minimo difetto.

L’operatore, grazie ad un software, può osservare l’esito del controllo direttamente sul monitor del terminale, sul quale compare una precisa mappatura di tutti i punti che appaiono difformi agli occhi tecnologici della macchina. Questi punti possono essere di diverso colore in base alla gravità del difetto e alla dimensione (esempio: dentro policy verdi, fuori policy rossi).
In tal modo, oltre a velocizzare l’operazione di ispezione, la tecnologia garantisce un esame che non lascia spazio ad errori. Il responsabile del controllo qualità procede quindi di persona ad un’accurata ispezione valutando, con la sua esperienza, se le difformità rilevate rientrano o meno della policy di vendita.

Si verifica, ad esempio, se si tratta di impronte eliminabili con un’ulteriore pulizia o se si tratta di imperfezioni inaccettabili. “Tra le particolarità di questo scanner di rilevamento c’è la registrazione di ogni dato relativo al controllo eseguito sul vetro camera: puntando il lettore sul barcode prima della scansione, tutte le informazioni vengono automaticamente immagazzinate dal software, nel file della commessa”.
A spiegarlo il responsabile acquisti di Brombal Andrea Cairati: “Inoltre, il macchinario controlla la posizione dell’inglesina sul vetro, in modo da garantire la corrispondenza del duplex al serramento, per un risultato estetico ottimale”. Non solo: “questa tecnologia è in grado di controllare automaticamente sia i vetri a doppia che a tripla camera, fino ad una dimensione di 5 metri per 3 d’altezza e con uno spessore di 85 mm”.
Un investimento con cui Brombal ha aumentato sia la qualità della vita sul posto di lavoro, sia l’efficienza dei processi assicurando i più elevati standard nei serramenti di lusso.


Per approfondire come lo scanner ispezione vetri si integra con i nostri sistemi di produzione e controllo, visita la pagina Produzione. Contattaci per maggiori informazioni sui nostri serramenti su misura in acciaio e ottone a taglio termico.